Arborgrammaticus – Tre percorsi/Three pathways – Tiziano Fratus

Quando:
30 maggio 2019–14 giugno 2019 giorno intero Europe/Rome Fuso orario
2019-05-30T00:00:00+02:00
2019-06-15T00:00:00+02:00
Dove:
Salamon Fine Art
Via San Damiano 2
Arborgrammaticus – Tre percorsi/Three pathways - Tiziano Fratus @ Salamon Fine Art

Tiziano Fratus

Arborgrammaticus – Tre percorsi/Three pathways

 

30 maggio/14 giugno

inaugurazione/opening 30 maggio h 18.30

 

 

Salamon Fine Art

Via San Damiano 2 –  02.76013142

lunedì-venerdì/from Monday to Friday 10/13-15/19

 

www.salamonfineart.com

gallery@salamonfineart.com

 

Come arrivare/How to get there: M1 S. Babila – Bus 54, 61, 94

 

Per Tiziano Fratus la distanza fra radice e fronda è proporzionale alla distanza fra realtà e pensiero. Da anni impegnato nella pratica quotidiana della meditazione in natura, Fratus è una delle più attente voci di una riconciliazione tra umano e natura. Con queste tre serie fotografiche intitolate Dino Buzzati è stato qui, Nel cuore della materia e Boschi filosofici, Fratus indaga il mondo arboreo restituendoci rispettivamente l’eredità di Buzzati attraverso immagini dei paesaggi che frequentava, l’immensa grandezza (fisica e spirituale) di alberi maestosi e, infine, la pace dei boschi intesi come santuari dove portare a pascolare le tensioni spirituali.

For Tiziano Fratus the distance between root and foliage is proportional to the distance between reality and thought. For years he has been engaged in the daily practice of meditation in nature, and Fratus is one of the most sensitive voices in the reconciliation between humans and nature. With these three photographic series entitled ‘Dino Buzzati was here’, ‘ In the heart of matter’ and ‘Philosophical Woods’, Fratus investigates the arboreal world by rendering, respectively, the legacy of Buzzati through images of the landscapes he frequented; the immense (physical and spiritual) grandeur of majestic trees; and, finally, the peace of the woods intended as sanctuaries where spiritual tensions can be brought to heel.