Costellazioni

Quando:
8 settembre 2020–15 novembre 2020 giorno intero Europe/Rome Fuso orario
2020-09-08T00:00:00+02:00
2020-11-16T00:00:00+01:00
Dove:
Montrasio Arte
Via di Porta Tenaglia
Milano MI
Italia
Costellazioni @ Montrasio Arte | Milano | Lombardia | Italia

Gloria Vergani

Costellazioni/Constellations

8 settembre/15 novembre
Inaugurazione/Opening 7 settembre h 19.00
Montrasio Arte

Via di Porta Tenaglia 1 – 02 878448

Martedì – Venerdì/From Tuesday to Friday 11.00/18.00 e su appuntamento/and by appointment.

www.montrasioarte.com

milano.montrasio@gmail.com

Come arrivare/How to get there: M2 Moscova – Bus 94

Corpo e femminilità: due volti di una stessa medaglia in questi anni al centro di un dibattito culturale, politico, sociale. Gloria Vergani affronta il tema del corpo femminile per raccontare traumi, effetti emozionali e psicosomatici. La corporeità femminile narrata in Costellazioni è macchiata da un difetto, che genera una doppia crisi essendo figlio di un trauma ed elemento stigmatizzato dall’ideale estetico sociale. Una problematica che porta a un processo di ridefinizione di se stessa. Nella sua esplorazione, Vergani divide il progetto in tre momenti corrispondenti a tre fasi, metaforizzate dalla vita delle api. Un lavoro profondamente concettuale, intriso di denuncia e di esplorazione dove le cicatrici del corpo si trasformano in costellazioni.

Body and femininity: two faces of the same coin that in recent years have been at the centre of a cultural, political and social debate. Gloria Vergani tackles the theme of the female body to narrate trauma, and emotional and psychosomatic impacts. The female corporality depicted in Constellations is stained by a defect, which generates a double crisis in being the child of a trauma and an element stigmatized by the social aesthetic ideal. A problem that leads to a process of redefinition of the self. In her exploration, Vergani divides the project into three moments corresponding to three phases, metaphorized by the life of bees. A deeply conceptual work, imbued with denunciation and exploration, in which the scars of the body are transformed into constellations.