Kintsugi : L’arte che guarisce le ferite/The art that heals wounds

Quando:
10 maggio 2018–20 maggio 2018 giorno intero Europe/Rome Fuso orario
2018-05-10T00:00:00+02:00
2018-05-21T00:00:00+02:00
Dove:
AD-GALLERY
Via Errico Petrella
21, 20124 Milano MI
Italia
Kintsugi : L’arte che guarisce le ferite/The art that heals wounds @ AD-GALLERY | Milano | Lombardia | Italia

Alberto Moro
Kintsugi : L’arte che guarisce le ferite/The art that heals wounds
in collaborazione con/in collaboration with ASSOCIAZIONE CULTURALE Giappone in Italia

10/20 maggio
inaugurazione/inauguration 10 maggio h 18.30

AD-GALLERY
Via Petrella 21 – 02.36555767
lunedì-venerdì/from Monday to Friday 14-18 e su appuntamento/and by appointment

www.facebook.com/adgallerydeplano
ad@annadeplano.it

Come arrivare/How to get there: M1 Lima, M2 Caiazzo – Tram 1 – Bus 90, 91

Compito dell’arte è anche restituire i sentimenti comuni di un periodo storico. La nostra attualità è fragile, piena di incertezze, rotture con il passato. Forse per questo cresce l’attenzione per la tecnica del Kintsugi, arte giapponese che valorizza le ferite, le rotture di un oggetto non cancellandole, ma riempiendole di oro: una cicatrice è bella perché porta con sé valore. Alberto Moro, presidente dell’ASSOCIAZIONE CULTURALE Giappone in Italia, entra in profondità nell’arte del Kintsugi, con scatti suggestivi che valorizzano ancora di più le crepe dell’anima. È presente anche una raccolta di oggetti realizzati dall’artista Chiara Lorenzetti utilizzati per la realizzazione del Kintsugi.

Part of the task of art is to convey the feelings prevailent in a historical period. Our current situation is fragile, full of uncertainties, and breaks with the past. Perhaps this is why attention is growing to the technique of Kintsugi, a Japanese art that enhances wounds- the cracks in objects- not by erasing them, but by filling them with gold: a scar is beautiful because it carries with it value. Alberto Moro, president of the Japan Cultural Association in Italy, delves deep into the art of Kintsugi, with suggestive shots that enhance the cracks of the soul. There is also a collection of objects created by the artist Chiara Lorenzetti used for the construction of the Kintsugi.