Festival Fotografico Europeo

FFE2016 Giovanni Gastel 1

Un suggestivo titolo “Le stanze della fotografia” allude alle ben ventuno sedi di Legnano, Busto Arsizio, Castellanza, Olgiate Olona, Gallerate, Varese e con un paio di appuntamenti anche a Milano in cui si articola fino al 10 aprile la quinta edizione del Festival Fotografico Europeo organizzato dall’Archivio Fotografico Italiano diretto da Claudio Argentiero qui presente in alcune mostre anche in veste di fotografo. FFE2016 Aldo Fallai 2

Il vero confronto è fra gli autori italiani e i tanti francesi la cui presenza nelle 45 mostre qui proposte è davvero significativa anche per ribadire il rapporto che l’AFI ha ormai stabilito con gli organizzatori dei Rencontres Internationales de la Photographie di Arles, la più bella e suggestiva delle rassegne europee. Ciò che colpisce di questa manifestazione – che prevede anche incontri con l’autore, presentazioni di libri, workshop, una lettura portfoli e un concorso – è la capacità di coinvolgere la popolazione locale che, affollando i vernissages e le iniziative, dimostra di sentire come proprio il Festival. Di fronte a così tante proposte è difficile fare delle scelte, tuttavia sono da segnalare alcuni nomi importanti nel campo della ricerca (Michael Ackerman, Giovanni Sesia, Aldo Tagliaferro, Sylvaine Herauld), della moda (Giovanni Gastel e Aldo Fallai che i visitatori di Photoshow ricorderanno lì esposte nell’ottobre scorso), della fotografia urbanistica (Marco Introini e Yann Bigant), del reportage (e qui è d’obbligo ricordare l’ampia ricerca di Giorgio Bianchi sull’Ucraina), del ritratto: si va da quelli realizzati agli animali di un museo di storia naturale da Patrick Leclerc a quelli delle ragazzine sognanti scattate come fossero dame dell’epoca da Cècile Decorniquet fino alla personale proveniente dall’Archivio della Fondazione 3M che raccoglie in sintesi molti dei lavori di Silvia Amodio. Un accenno, infine, alle sedi espositive: una conferma per le belle dimore diventate spazi espositivi (Palazzo Leone da Perego a Legnano, Villa Pomini a Castellanza, Palazzo Marliani Cicogna di Busto Arsizio) ma una vera sorpresa è stato il Convitto Manifattura di Legnano con le sue strutture grezze e i suoi spazi nudi perfetti per valorizzare la fotografia. www.europhotofestival.it.

FFE2016 pubblico2

FFE2016 Silvia Amodio 4